welink-logo
A cosa serve il servizio di consulenza contabile e fiscale

A cosa serve il servizio di consulenza contabile e fiscale

  • A cosa serve il servizio di consulenza contabile e fiscale

     

    Far quadrare i conti in un’azienda non è semplice. Soprattutto quando si parla di aziende con un grande numero di impiegati e clienti.  Per questo è necessario ricorrere alla figura dei consulenti contabili, più comunemente definiti come commercialisti, i professionisti del settore in grado di dare un supporto alle aziende nella gestione delle proprie procedure amministrative interne che siano in grado di dispensare dei consigli validi in linea con la realtà aziendale grazie all’aggiornamento continuo nel settore. 

    Queste categorie professionali si trovano spesso a lavorare come liberi professionisti in modo autonomo, in studi associati o in società di consulenza congiuntamente ad altri professionisti del settore. 

    In questo articolo capirete quali sono le funzioni specifiche di queste figure professionali e perchè è necessario che la vostra azienda richieda un servizio di consulenza contabile e fiscale

    Chi è il consulente contabile?

     

    Se avete un’azienda che opera nel settore dell’abbigliamento, alimentare o in qualsiasi altro settore diverso da quello contabile, è perfettamente normale che concetti come “liquidazione IVA”, “F24”, “dichiarazione dei redditi” siano per voi nomi già sentiti ma con i quali non avete a che fare giornalmente. 

    Nonostante possano suonare noiosi al solo sentirli, questi concetti rappresentano il pane quotidiano per i consulenti commercialisti i quali generalmente devono avere molta dimestichezza con i numeri e la matematica. 

    Oltre a preoccuparsi delle dichiarazioni fiscali di aziende, professionisti e ditte individuali, il consulente contabile è anche colui che si occupa di organizzare e gestire documenti amministrativi e della stesura di scritture contabili

    Il commercialista ha una grande responsabilità: deve tenersi sempre aggiornato sulle nuove normative e leggi vigenti e sulle scadenze tributarie in modo da assicurare che le documentazioni che i propri clienti presentano siano sempre conformi alla legge. 

    Perchè un’azienda deve rivolgersi ad un consulente contabile e fiscale?

    Nel mondo aziendale vi sono varie attività che richiedono il supporto di un consulente contabile e fiscale che proprio non si possono svolgere in maniera autonoma se siete titolari di aziende. Vediamo nello specifico quali sono: 

    • L’analisi di bilancio d’esercizio e del carico fiscale, 
    • le dichiarazioni fiscali, 
    • i rapporti con l’Agenzia delle Entrate, la figura del consulente è talvolta indispensabile in questo tipo di confronto, 
    • la giurisdizione tributaria, 
    • il diritto societario: supporto delle aziende nelle fasi di costituzione o riorganizzazione dell’assetto aziendale,
    • le consulenze alle aziende in campo tributario, 
    • le liquidazioni dei beni della società e inventario del patrimonio fallimentare, 
    • il rilascio di visti di conformità, 
    • il controllo contabile, 
    • contenziosi con la giurisdizione tributaria, 
    • le consulenze tecniche ed economiche,
    • le consulenze strategiche sull’assetto aziendale

    Qual è la formazione del consulente contabile?

    Il consulente contabile possiede generalmente una laurea specialistica in Economia o in Scienze economiche. Dopo il percorso di laurea, è indispensabile che inizi una fase di praticantato che gli permetta di mettere in pratica quanto imparato. 

    Il commercialista potrà decidere di mettersi a lavorare per conto proprio e iniziare ad esericitare la professione solo dopo essersi abilitato all’esercizio della professione ed iscritto all’albo professionale. 

    Dopo gli studi, il commercialista potrà scegliere se aprire uno studio per conto suo o lavorare in uno studio associato in modo da condividere le spese di affitto e di mantenimento del locale in cui gestisce le proprie attività lavorative oppure mettersi a lavorare per conto di altri. 

     

    Come scegliere un servizio di consulenza contabile affidabile?

    Come avrete capito, rivolgersi ad un bravo consulente è fondamentale per il successo della propria azienda. Non è facile capire quale sia il servizio di consulenza commerciale più affidabile sul mercato a cui rivolgersi per “dormire sonni tranquilli”.

    Vi sono però delle caratteristiche di base che un bravo consulente deve possedere. Un commercialista, per essere degno della fiducia deve rispettare i seguenti criteri:  

    • deve essere bravo con i numeri in generale ed avere dimestichezza con la matematica, 
    • deve possedere attenzione e cura al dettaglio in modo da svolgere il lavoro in maniera minuziosa senza commettere errori, 
    • deve tenersi sempre aggiornato sulle nuove legislazioni e normative vigenti in modo da saper consigliare i propri clienti e aiutarli ad essere sempre “in regola” con la legge, 
    • deve essere uno stratega. Oltre a conoscere le varie soluzioni da proporre ai propri clienti, un bravo commercialista deve essere in grado di saper suggerire quella più adatta al tipo di impresa e al settore, 
    • deve saper organizzare il proprio tempo, 
    • deve saper usare i vari programmi informatici e i vari software di contabilità ordinaria che gli permettano di svolgere il proprio lavoro al meglio, 
    • deve essere onesto e affidabile. 

    Nonostante possa sembrare difficile trovare un consulente commerciale che rispetti tutti questi requisiti, in realtà è più semplice di quello che pensate se vi rivolgerete al servizio giusto. Il Portale dei Commercialisti è il posto ideale in cui trovare commercialisti qualificati e competenti a cui delegare le pratiche amministrative della propria azienda. 

    Trova un dottore commercialista
    o un revisore qualificato

    front_page_lead

    Sei un commercialista?

    Dai importanza alla tua attività sul primo portale dedicato ai Commercialisti ed Esperti Contabili